giovedì 19 gennaio 2006

Rientro traumatico

Non tutte le volte mi dispiace tornare dall'India. Anzi, delle volte quando sono in giro da molti giorni, non vedo l'ora di tornare a Bologna. Invece questa volta, il rientro è stato così difficile, quasi traumatico. Nei primi giorni, tutto sembrava così senza colore, senza vita. Forse ero un po' depresso.
Questa visita in India era magica dal primo momento. Il nostro volo si è atterrato a Delhi intorno alle 01,00 di notte e quando siamo arrivati a casa di Vinny, erano forse le 3,00. Vinny è venuta ad aprire la porta. Dopo i primi saluti sussurati per non svegliare gli altri, pensavo che tutti andremmo a dormire. Secondo il piano, le donne dovevano dormire sui letti mentre gli uomini, io, Marco e Arun, avevamo matterassi per terra. Invece ci siamo subito trovati seduti sui matterassi per terra a parlare. Poco dopo arrivarono Arun e Tuktuk, e poi, mia mamma e alla fine Pinky, tutti svegliati dal suono delle nostre voci, tutti sorridenti, a tuffarsi sui matterassi vicino a noi, sotto le coperte a scambiare le ultime novità.
Per tutto il periodo della nostra permanenza, è stato così, tutti insieme, vicini per sentire il contatto della pelle degli altri, per sentire il loro calore, a parlare, cantare e ballare. I nostri spazi personali erano ridottissimi, non c'era privacy quasi mai, c'era un'invadenza continua, ma era così piacevole questo sentirci insieme, forse un po' disperatamente perché tutti sapevamo che sarà difficile che ciò avverrà di nuovo in futuro.
Mia mamma, come per magia, aveva riacquistato il suo buon umore e memoria. Vederla tutta sorridente, ansiosa di farsi dipingere le mani con l'ennè, o ballare con gesti goffi insieme a Vinny mentre io, Pinky e Nadia cantavamo, era commovente.
Ecco alcune foto dai momenti pre-ceremoniali di questa visita.
La famiglia Deepak alla sera del fidanzamento di Marco, il 31.12.05

Una delle prime sere dopo il nostro arrivo, forse il 26 dicembre - Marco aveva fatto il modello, indossando il vestito comprato per la sera del ricevimento. In casa eravamo ancora in pochi perché le zie ed i cugini non erano ancora arrivati. Ad un certo punto, Vinny tirò fuori il dholak (tamburo) e iniziò a cantare.

Tutti insieme a Dilli Haat per fare gli acquisti e poi, a mangiare al restorante del Rajasthan.

Ho già messo le maggior parte delle foto relative a questo viaggio su Kalpana. Sono tutte organizzate in album, ma per il momento le spiegazioni sono solo in inglese. Prima vorrei finire di caricarle tutte, solo dopo, se ancora avrò voglia, potrò aggiungere anche le didascalie in Italiano e Hindi.

sabato 7 gennaio 2006

Buon inizio

Il modo migliore per iniziare un nuovo anno e' di partecipare ad un matrimonio. E' cosi' che abbiamo iniziato il nostro nuovo anno a nuova Delhi in India. Siamo arrivati a delhi il 26 dicembre e subito ci siamo messi a girare tra i negozi. I vestiti per il fidanzamento, quelli per il matrimonio sikh, quelli per il matrimonio indu', quelli per il ricevimento, gioelli da regalare alla sposa, menu per i 200 ospiti del ricevimento, organizzare l'orchestra per la parata dello sposo, fissare il cantante per la serata del ricevimento ... le cose da fare erano infinite, ma la piu' importante di tutti era ballare e cantare tutte le sere fino a notte tardi.

Nella casa di mia sorella dove eravamo ospiti regnava caos con parenti da tutte le parti, bagni occupati, qualcuno che voleva the' senza zucchero, altro che voleva tanto latte nel caffe', un altro che aveva mal di pancia. Per 10 giorni, abbiamo fatto le corse. Ora e' finito tutto e la casa si e' svuotata. Siamo impegnati nelle ultime cose da fare prima del nostro rientro in Italia fissato per il 12 gennaio. Nell'attesa di preparare l'album completo delle foto, ecco un assaggio di alcuni momenti significativi di alcune ceremonie di questo matrimonio.


Marco con i genitori pronto per il matrimonio sikh, vestito con il turbante.
Il papa' della sposa lega gli sposi durante la ceremonia nel tempio sikh
Marco con la moglie Atam Prabha e le sue cugine (venute da Italia) dopo il matrimonio sikh
Le sorelle della sposa hanno nascosto le scarpe di Marco durante la ceremonia al tempio sikh e lui deve trattare la penale da pagare con loro per riaverle
Le cugine e le zie dello sposo lo preparano per il matrionio indu'
Marco arriva sul cavallo per il matrimonio indu' ed e' ricevuto dallo zio e dal fratello della sposa
Scambio delle ghirlande da inizio alla cerimonia indu'
I neosposi con i respettivi genitori

Durante il matrimonio indu' i due sposi circondati dalle cugine e zie dello sposo
La mamma di Atam si emoziona
La serata del ricevimento
Finalmente sposati

Forse vuoi leggere anche ..

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...