martedì 26 luglio 2005

Ritorno dall'Ecuador

Sono tornato dall'Ecuador. E' stato un viaggio lungo. Prima Quito, poi Riobamba, Cuenca e alla fine Guayaquil.

Non mi è piaciuta la parte vecchia di Quito. E' l'esempio della classica urbanizzazione selvaggia con cemento senza fine e strade ingozzate di traffico impazzito. Invece la vecchia Quito con le sue case coloniali è più bella. A circa 2.800 metri e con le strade che delle volte sembrano quasi verticali, bisogna avere il fiato per girare Quito a piedi.
Un mercato nella parte vecchia di Quito e la basilica

Durante il viaggio da Quito a Riobamba, mi hanno rubato la macchina fotografica. Quando l'ho scoperto, sono rimasto malissimo e la mancanza della macchina fotografica ha influenzato il mio modo di relazionarmi con il paesaggio e gli altri. (Nella foto, i piccoli restorantini vicino al terminale delle corriere di Quito)
Delle volte quando vedo le persone con i cellulari sempre attaccati alle orecchie, penso che si tratti di una dipendenza. In un certo senso, penso che la macchina fotografica era la stessa cosa per me. Non tutte le macchine fotografiche che ho avuto, ma soltanto quelle ultime, ciò è, quelle digitali, le quali mi hanno permesso di scattare anche centinaia di foto in una mattina.
Le memorie sono le stesse quando non sono accompagnate dalle foto? Non lo so, ma ogni volta che vedevo un paesaggio mozzafiato o una situazione interessante, pensavo alla macchina fotografica che non c'era. Quando sono arrivato a Cuenca, un mio amico mi ha prestato la sua macchina fotografica digitale perché ne aveva due, così almeno per qualche altro giorno, ho potuto soddisfare la mia dipendenza!
Naturalmente, una delle prima cose che ho fatto appena rientrato a casa, era quello di ordinare una nuova macchina fotografica!
Oggi arriverà Riju dalla Germania per alcuni gironi di ferie. Riju, figlio di un mio cugino, è studente di dottorato in un'area legata alla matematica e informatica a Colonia.

Nella foto alcuni partecipanti alla seconda assemblea dei popoli per la salute a Cuenca.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver visitato Awaragi e per il tuo commento.

Forse vuoi leggere anche ..

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...